Giovedì, 26 Aprile 2018
A+ R A-

Montallese

montallese 02
Le prime notizie certe su Montallese si hanno relativamente all'anno 1055, quando Orvieto con la costruzione della diga sul Clanis, detta Muro Grosso, allagò tutta la valle da Fabro ad Arezzo, di Montallese non rimase che la chiesa di Santa Maria del Piano, che si trovava sopra la collinetta chiamata Mons Alexis (Monte di Alessio), e qualche capanna lambita dalle acque paludose e malsane. 

Solo intorno all'anno 1484 ebbero inizio le opere di bonifica del territorio, che proseguirono nel 1487 con l'arrivo di Giovanni d'Antonio di Brisichello ed altri Lombardi. Infine nell'anno 1492 vennero concessi terreni del Comune ai 57 Lombardi che ancora si trovavano a Chiusi per la bonifica della palude, affinché potessero coltivarli e costruirvi le loro case.

I terreni erano nella zona da loro bonificata, detta Silva Montollese (Bosco di Poggio Montollo) e comprendevano la Chiesa di Santa Maria del Piano.

I Lombardi portarono a Chiusi la venerazione per sant'Orsola e il borgo che fondarono è quello che oggi si chiama Borgo Vecchio con l'antico lavatoio.

montallese 01

Chiesa Santa Maria Bambina:

edificata nel dopoguerra a seguito della distruzione, da parte delle truppe tedesche, di quella più antica costruita sulle rovine del tempio romano dedicato al dio Alessio, che si trovava sull'altro lato della strada.